mercoledì 23 febbraio 2011

C'ho un amico (poesia senza rima nè metrica)

Io c'ho un amico
che gli sono grato
tra l'altro
perché lo amo
ma non lo limonerei
e quindi son sicuro sicuro,
che mi piace la pavaiotta.

Si è dimenticato
la sciarpa a casa mia
una mattina
perché non voleva andare via
per davvero
e io fumo con la sua sciarpa,
e penso "chi sa come sta."

Il mio amico
è del tipo
che se lo chiamo a Rimini
e gli dico
"Son nel fosso. A Perugia.", tipo
lui parte e mi tira fuori,
senza domande che non voglio.

Lui di tutti
il mio amico
non mi ha mai tradito.
Solo una volta,
mi ricordo perché la pancia mi urlava,
ma poi è venuto fuori
che aveva fatto bene così.

Il mio amico
è diverso diverso da me,
appena sveglio fuma sul divano.
Per delle robe è meglio di me
ma in un altro modo.
Se poi muoio  davvero, son contento
perchè da lui mi son lasciato conoscere.

Anche lui, penso.

12 commenti:

  1. stavomeglioquandostavopeggio23 febbraio 2011 20:18

    che belaaaaa ...un giorno la vorrò anche io una poesìa,non adesso però,non sono abbastanza depressa che poi magari mi serve quando lo sono e tu dici che me l'hai già fatta e io rimango come una cucala e poi vorrei qualche indizio sull'amico,lo conosco? devv'essere una personcina carina.ciao

    RispondiElimina
  2. stavomeglioquandostavopeggio23 febbraio 2011 20:21

    e poi con me ti sei sempre divertito...dì di no, dì di no!! ;)

    RispondiElimina
  3. @Van: sarà commosso il tuo amico, per questa poesia :-*

    RispondiElimina
  4. Credo che sia il sollievo più grande che possiamo conquistarci noi esseri umani: farci conoscere davvero da qualcuno.

    RispondiElimina
  5. bellissima questa poesia!!! vorrei essere il tuo amico!

    RispondiElimina
  6. In casi come questo non è detto che "chi trova un amico, trova un tesoro.

    RispondiElimina
  7. E' poesia? Ammazz' com'è ridotta l'Italia de Dante e de D'Annunzio co' sta democrazzia de mm****! - S.V. de Wiederschaun - Altamira \Venezuela.

    Dichtung? Tartoiffl! Wo ist die italienische Literatur des hoeshsten Alighieri und des hervorragenden D'Annunzio? - ut supra.

    RispondiElimina
  8. Son diventato un bimbo grande, c'ho anche i troll dedicati. :)

    RispondiElimina
  9. a avercene amici così !
    bravo.

    RispondiElimina
  10. che sia colpa mia...?

    http://oknotizie.virgilio.it/info/30d14844431f4c37/c_ho_un_amico_poesia_senza_rima_ne_metrica_.html

    RispondiElimina
  11. AMICA SINCERA
    Dalla nascita alla morte
    È sempre presente
    non ti lascia mai solo
    la sua presenza indiscreta
    riempie il quotidiano
    con i suoi
    momenti
    di gioia e intimità
    non è gelosa
    la sua fedeltà è come l’edera
    dove si attacca muore
    il suo nome? TRISTEZZA
    VITTORIO

    RispondiElimina